Wassergeist

8° PREMIO SEZIONE NARRATIVA DEL 2° CONCORSO IL LABIRINTO

Wassergeist

“Ha freddo signorina??? Mi scusi non vorrei disturbare ma l’ho vista li già da un po’ di tempo e siccome siamo ancora nella stagione fredda….beh non so….io non vorrei….le avvicino il giacchetto…., va bene?”
Lei non si è mossa. E’ rimasta in quella posizione, ferma. Io mi sono avvicinato solo il tempo necessario a vederla con gli occhi persi nel nulla. I piedi a mollo nel laghetto dei pesci rossi. Mi sono allontanato di quattro passi poi mi sono fermato anche io li con i piedi a mollo nell’acqua. Volevo provare la sensazione di quella creatura strana dall’aria persa. Magari mi distoglieva da quello che dovevo fare. Ormai avevo deciso di partire. Non avevo fatto nessuna valigia, nessun biglietto strappalacrime, nessuna dimissione. Niente di così eclatante come un saluto vistoso. La gente parte senza dire niente, prende un biglietto e si allontana dalla propria vita cercando di fare fortuna con un’altra. Ci riesce davvero?? Questo non lo so ma vorrei scoprirlo.
Mi sono alzato dal mio letto stamane e ho preso i soldi che mi competevano, ho infilato la giacca pesante e sono uscito. Non mi sono neanche lavato, tanto non serviva. Altra vita, altro giro. Un giro sporco direbbe qualcuno. L’entrata in una nuova esistenza si fa con il vestito più bello, io ho scelto quello più comodo. Mi sono guardato allo specchio anche la barba mi tradiva. Pazienza, tanto sono sempre io. Ora vedo la mia sagoma che si staglia sull’acqua e fa dei giri concentrici, sembro un fumetto e la barba i raggi di un sole spento. La ragazza non si è ancora spostata. Possibile che non senta freddo. E’ proprio curiosa questa cosa ma io dovevo partire che ci faccio qui a guardare una perfetta sconosciuta?
Bella domanda. Ma io sono sempre stato strano e un po’ folle, me lo dicevano tutti. I miei pensieri erano mulini a vento mentre macinavano il grano rubavo l’aria al vento. Io continuavo nella mia ascesa verso il cielo mentre la realtà si faceva dirompente nel vero senso della parola.
Eppure la mia partenza doveva essere ben organizzata, volevo lasciare tutti a bocca aperta. Invece ho la bocca chiusa sospirando su questa giornata grigia al punto giusto. Camminavo nel parco aspettando il momento giusto per lasciarmi tutto alle spalle ed eccoti spuntare questa creatura. Mi ha distolto dal mio intento. Non ho potuto fare a meno di non guardarla. Muove i piedi alternandoli e li tira fuori con la giusta forza per non fare troppi schizzi. L’acqua emette un suono dolce, uno sciacquettio di fondo armonioso. Continua con il suo dondolare ritmico, preciso. Non so a cosa pensa ma ruberei volentieri quel pensiero e lo farei mio. Purtroppo ho deciso ma si può tornare indietro?
Posso decidere di non partire, cambiare tutto un’altra volta. In fondo non  ho salutato nessuno, non ho lasciato biglietti, non ho lasciato dimissioni. E’ anche il  mio giorno libero. Potrei chiedere alla ragazza cosa ne pensa. Magri lei mi può dare un idea di quello che sono, di quello che dovrei fare. Forse è una buona idea, forse no. Meglio rimanere qui a guardare il lago.
Si, molto meglio, condividere qualcosa con qualcuno lega troppo e io non voglio ancore in questa vecchia esistenza.
Forse però, mi può dare una mano a decidere cosa fare nel miglior modo possibile.
Nononono..non si può fare…..devo rimanere fermo nelle mie posizioni. Devo tenere fede in questo giorno importante a quello che sono e che voglio da questo giorno.
Potrei solo chiederle cosa ne pensa senza farmi influenzare… si potrebbe essere un’idea e se poi mi fa cambiare tutto nella mia mente?
E questo sarebbe un pericolo grosso e poi chi saprebbe decidere? Io non sono capace di rendermi conto di quello che sono. Agisco in base a degli impulsi.
E ora??? Mi avvicino un po’ va.
Solo un po’.
Lei tanto rimane ferma. Mi muovo di qualche passo l’erba è fredda. Volevo imitarla ma poi mi sono detto perché ammalarmi per un po’ di onde. Beh no. Allora ho rimesso i calzini ma non le scarpe. Le ho lasciate capovolte e appoggiate di lato, i calzini bucati sono rimasti.
Mi sono avvicinato di qualche passo, ma niente, la ragazza non si muove. Si guarda i piedi o forse i pesci rossi ma nulla. Non ha preso neanche il giacchetto, sarà forse un aliena? No gli alieni non esistono, solo nei film prendono vita. Eppure è strana.
Ora le racconto tutto. Ma sono troppo distante, no meglio di no mi prenderebbe per pazzo. Un folle maniaco che racconta la sua squallida vita. No, no meglio di no. Rimango qui a guardarla, però è bella. Proprio bella. Ha i capelli biondi raccolti dietro. Ha una camicia azzurra e una gonna bianca.
Ha una serie di libri messi li sull’erba. Ora mi avvicino con la scusa del libro.
Piano piano.
“Mi scusi signorina posso dare uno sguardo ai suoi libri sa li ho visti li in terra vorrei solo….”
Forse non mi ha sentito. Dovrei urlare un po’ di più ma mi sentirebbe tutto il parco e lei potrebbe andarsene.
Cosa faccio ora???
Sono in piedi dietro a lei, non mi ha sentito se me ne vado e continuo la mia strada? Facile ma come mi giustifico?
Lei ci rimarrebbe male, basta ci vuole polso e io ne ho due.
“Io mi chiamo ….Kallsberg..lei?
Ho aspettato che lei rispondesse. Mi sono seduto accanto. Le ho trovato le mani livide, le labbra che tremavano ma continuava a sciacquare i piedi nell’acqua. Aveva il viso contratto e una ciocca bionda le era scesa.
“Sembra una creatura fragile posso abbracciarla?”
Nessuna risposta di nuovo.
Forse era giusto così, non si parla con gli sconosciuti.
“Senta io oggi avevo deciso di partire e lasciare tutto ma l’ho vista e la voglia di andare via è venuta meno. Sa mi chiedevo perché lei se ne sta così al freddo quando si potrebbe sdraiare al sole e godere di un buon libro”
I suoi piedi si sono fermati. Li ho visti salire dall’acqua con un gesto lento, l’acqua sembrava non lasciarla. La punta del piede sembrava un pennello all’uscita del bicchiere prima di dipingere. Sono rimasta senza parole. Ha tirato su le gambe e si è stretta in un abbraccio stretto. Le sue mani hanno toccato la schiena. Avrei voluto abbracciarla io e scaldarla ma non pensavo fosse un mio compito magari aveva un fidanzato da qualche parte. Io ero l’approfittatore di una situazione troppo imbarazzante.
“Mi presento, mi chiamo Kallsberg. Sono un impiegato in una fabbrica qui in città. Faccio un lavoro di concetto, metto timbri nello spazio giusto. Sa oggi avevo deciso di cambiare vita. Di lasciare quella vecchia per quella nuova. Sa io non ho nessuno. Ne una moglie ne un figlio. La prima perché non ho mai sentito l’esigenza di sposarmi, la seconda perché non volevo guardarmi negli occhi di mio figlio e vedere quello che fuggo da tanto tempo. Lei invece cosa fa di bello qui?”
La sua mano si era mossa a disegnare qualcosa sull’erba. Mi sono sentito stringere il cuore, lei continuava a disegnare qualcosa che io non capivo. Il suo sguardo era come l’acqua: trasparente. Rimaneva quasi immobile, pochi muscoli reggevano le sue azioni. Eppure parlava con qualcosa che non capivo.
“Vorrei raccontarle la mia storia ma so che l’annoierei”
La sua mano si era fermata, scavava solo con un dito dove la terra prendeva il posto all’erba. Allora ho cominciato a raccontare della mia vita. Da quella caduta stupida e dalla cicatrice che portavo dietro i capelli. Ho cominciato a raccontare tutto d’un fiato anni che si sono fatte perle di una collana. Non pensavo di ricordarmi tutti questi episodi. Ho riso, scherzato e schernito da solo l’aria. Il dito della ragazza si è fermato.
“Come si chiama??Mi piacerebbe saperlo?”
Le sue mani si sono mosse tutte e due contemporaneamente. Hanno indicato un punto non definito davanti a se. Indicava l’acqua a due dita. La indicava. Rimaneva ferma. Immobile.
“Wasser????” era l’unica parola che mi veniva timida….
Ha abbassato le mani e ha mosso il capo. I capelli si sono sciolti come un pugno in una resa. Il vento li ha portati davanti al viso. Mi sono avvicinato e li ho raccolti dietro le sue orecchie. Ho sentito quel profumo forte di lago. Aveva il viso un po’ sporco, striato di terra. Come se avesse pianto e asciugato le lacrime con le mani sporche. Ho desiderato abbracciarla e stringerla forte. Mi sembrava fragile. Non l’ho fatto, avevo paura. Io non ho mai fatto niente di così impulsivo. Ho avvicinato la mia mano alla sua e gli ho offerto una zolletta di zucchero. Un palmo e un dorso. Due contrapposte visoni dello stesso mondo. Lo ha preso delicatamente. Senza fare un minimo gesto con la testa, l’ha succhiato senza rumore. Si è sciolto come la neve al sole. Il suo viso era tondo, una lacrima di saliva è scesa. L’ho lasciata cadere vicino all’erba. Ho visto il suo brillare e una formica attenta ha richiamato il suo esercito. Mi stavo avvicinando a quella creatura fatta d’acqua. Fatta di infinite teche trasparenti dove poter scrutare l’anima. Mi stavo avvicinando perdendo cognizione del tempo come se qualcosa mi spingesse a farlo. Una forza strana si era impossessata di me.
Mi avvicinavo sempre di più, il guizzo di un pesce ha fatto sobbalzare l’aria e l’acqua e una presa stretta al mio braccio mi ha fatto sussultare dalla parte opposta rispetto alla mia creatura.
“Ma chi si permette???”
“Signor Kallsberg sono due ore che la cerco, lo sa che non si deve allontanare dal giardino della casa di cura”
“Ero in compagnia di Wasser”
“Di chi?”
“Di questa splendida fanciulla accanto a me”
“Signor Kallsberg con tutto il rispetto, ora si alza e torniamo alla clinica. Non c’è nessuna ragazza qui”
“Ma non la vede, è qui acc……” Mi sono girato ma lei non c’era più. I libri scomparsi, l’acqua ferma, nessun ombra di giacchetto e di erba piegata. Solo le formiche che si ammucchiavano intorno alla goccia di zucchero.
“Forse si è sbagliato, io ho visto solo un pesce rosso fare un balzo a meno che lei non parlasse con un pesce”
“Lei è davvero insolente infermiere dei mie stivali,  la mia creatura era qui, le ho anche dato dello zucchero”
“Sempre peggio, lei lo zucchero non dovrebbe neanche vederlo. Ora si alzi e andiamo”
“No io sono deciso a partire”
“Signor Kallsberg deduco che stamane non ha preso neanche le sue medicine, ora andiamo”
“Ma quella ragazza era qui…un attimo fa…forse si è alzata ed è andata via….”
“Signor Kallsberg la sua fanciulla è forse solo un suo fantasma perso nel labirinto della sua mente…..solo un Wassergeist”

85 Thoughts.

  1. Hello there, just became aware of your blog through Google, and found that
    it is really informative. I’m going to watch out for brussels.
    I will appreciate if you continue this in future. A lot of
    people will be benefited from your writing. Cheers!

  2. Do you mind if I quote a couple of your articles as long as I
    provide credit and sources back to your blog? My blog site is in the very same niche as yours and my visitors would genuinely benefit from a lot
    of the information you provide here. Please let me know if this okay with you.
    Thanks!

  3. I’m not certain where you are getting your info, however great
    topic. I needs to spend some time studying more or working out more.
    Thanks for wonderful info I used to be on the
    lookout for this info for my mission.

  4. Hmm it appears like your website ate my first
    comment (it was super long) so I guess I’ll just sum it up what I had written and
    say, I’m thoroughly enjoying your blog. I too am an aspiring blog writer but I’m still new to the whole thing.
    Do you have any tips for first-time blog writers?
    I’d definitely appreciate it.

  5. A fascinating discussion is worth comment. I do believe that you need to publish more on this
    subject matter, it might not be a taboo
    matter but generally people don’t discuss such subjects.
    To the next! All the best!!

  6. I’m truly enjoying the design and layout of your blog.
    It’s a very easy on the eyes which makes it much more pleasant for me
    to come here and visit more often. Did you hire out a designer
    to create your theme? Exceptional work!

  7. I simply want to tell you that I am beginner to blogging and honestly liked your website. More than likely I’m want to bookmark your site . You absolutely come with great writings. Thanks for revealing your web site.

  8. After research a couple of of the blog posts on your web site now, and I truly like your approach of blogging. I bookmarked it to my bookmark web site listing and can be checking again soon. Pls check out my web page as well and let me know what you think.

  9. Simply desire to say your article is as astonishing.
    The clearness in your post is simply spectacular and i could assume you are an expert on this subject.
    Fine with your permission let me to grab your RSS feed to keep updated with forthcoming
    post. Thanks a million and please carry on the rewarding work.

  10. An interesting discussion is price comment. I think that you must write extra on this topic, it might not be a taboo subject but usually individuals are not enough to talk on such topics. To the next. Cheers

  11. My partner and I stumbled over here from a different web
    address and thought I may as well check things out. I like what I see so i am just following
    you. Look forward to looking into your web page yet again.

  12. The elegance of those blogging engines and CMS platforms will be the lack of limitations and ease of manipulation that permits builders to implement rich subject material and ‘skin’ the website in such a way that with really tiny effort one particular would by no means discover what it truly is making the internet site tick all with out limiting content material and effectiveness.

  13. Thanks , I’ve recently been searching for info approximately this subject for a long time and yours is the greatest I have discovered so far. But, what concerning the conclusion? Are you sure in regards to the source?

  14. Emery EPS is a Search Engine Optimization company that provides SEO Services. Their proprietary SEO strategies help struggling websites and aspiring business owners to rank their websites higher in multiple search engines like Google , Yahoo and Bing. They provide local and gmb map ranking for businesses in Coasta Rica, New York, Los Angeles, Portland, Sacramento, Phoenix, Las Vegas, Denver, Houston, California and many other local areas. Find more at https://www.emeryeps.com.

  15. I had been wondering should anyone ever considered changing layout , design of the blog? Its very well written. I enjoy what youve have got to say. But you could a tad bit more when it comes to content so people could connect with it better. Youve got a lot of text for only having a couple of images. You may could space it out better?

  16. Faytech North America is a touch screen Manufacturer of both monitors and pcs. They specialize in the design, development, manufacturing and marketing of Capacitive touch screen, Resistive touch screen, Industrial touch screen, IP65 touch screen, touchscreen monitors and integrated touchscreen PCs. Contact them at http://www.faytech.us, 121 Varick Street, New York, NY 10013, +1 646 205 3214

  17. After I originally left a comment I seem to have
    clicked on the -Notify me when new comments are added- checkbox and from
    now on each time a comment is added I receive 4 emails with the same comment.
    Perhaps there is a way you can remove me from that service?

    Appreciate it!

  18. Hello, I think your blog might be having
    browser compatibility issues. When I look at your blog in Ie, it looks fine
    but when opening in Internet Explorer, it has some
    overlapping. I just wanted to give you a quick heads up!
    Other then that, wonderful blog!

  19. It really is mostly unthinkable to encounter well-qualified women and men on this content, and yet you come across as like you comprehend what exactly you’re preaching about! Thanks A Lot

  20. Emery EPS is a Search Engine Optimization company that provides SEO Services. Their proprietary SEO strategies help struggling websites and aspiring business owners to rank their websites higher in multiple search engines like Google , Yahoo and Bing. They provide local and gmb map ranking for businesses in Coasta Rica, New York, Los Angeles, Portland, Sacramento, Phoenix, Las Vegas, Denver, Houston, California and many other local areas. Find more at https://www.emeryeps.com.

  21. Fantastic goods from you, man. I’ve understand your stuff previous
    to and you’re just extremely magnificent. I really like what you’ve acquired
    here, really like what you’re stating and the way in which you say it.

    You make it enjoyable and you still care for to keep
    it smart. I cant wait to read far more from you. This is really a great website.

  22. Hello there! This is my first visit to your blog! We are a
    group of volunteers and starting a new initiative in a community in the same niche.
    Your blog provided us valuable information to work on. You have done a extraordinary job!

  23. Emery EPS is a Search Engine Optimization company that provides SEO Services. Their proprietary SEO strategies help struggling websites and aspiring business owners to rank their websites higher in multiple search engines like Google , Yahoo and Bing. They provide local and gmb map ranking for businesses in Coasta Rica, New York, Los Angeles, Portland, Sacramento, Phoenix, Las Vegas, Denver, Houston, California and many other local areas. Find more at https://www.emeryeps.com.

  24. I merely hope to inform you that I am new to having a blog and extremely loved your information. More than likely I am likely to bookmark your blog post . You seriously have superb article information. Love it for swapping with us your own website webpage

  25. It really is nearly impossible to come across well-informed people on this niche, however, you seem like you understand exactly what you’re indicating! Many Thanks

  26. I just intend to reveal to you that I am new to online blogging and undeniably adored your review. Very possible I am inclined to store your blog post . You seriously have impressive article materials. Appreciate it for expressing with us your very own site post

  27. Hey there, just turned mindful of your blog through The Big G, and realized that it is really informative. I will be grateful for in the event you persist this idea.

  28. I merely intend to advise you that I am new to writing a blog and completely valued your article. Likely I am prone to remember your blog post . You seriously have amazing article materials. Like it for discussing with us your main web article

  29. It can be practically not possible to find well-informed individuals on this theme, in addition you seem like you be aware of those things you’re covering! Thanks

  30. Hi there, just got aware of your writings through Yahoo and bing, and found that it is pretty interesting. I will value should you decide persist this informative article.

  31. It’s actually near unthinkable to come across well-updated men and women on this theme, even though you seem like you fully grasp exactly what you’re covering! Appreciate It

  32. I really hope to inform you you that I am new to posting and really valued your website. Very likely I am prone to bookmark your blog post . You undoubtedly have lovely article material. Love it for giving out with us your own website post

  33. I really want to reveal to you that I am new to putting up a blog and genuinely cherished your website. Probably I am going to bookmark your blog post . You indeed have stunning article information. Love it for discussing with us all of your internet document

  34. I believe this is one of the such a lot vital information for me.

    And i’m glad studying your article. However should commentary on few basic things,
    The website taste is great, the articles is actually nice :
    D. Just right task, cheers

  35. Greetings! I know this is kinda off topic but I was wondering if
    you knew where I could get a captcha plugin for my comment form?
    I’m using the same blog platform as yours and I’m
    having trouble finding one? Thanks a lot!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *